Alternative allo zucchero: ecco i 5 migliori dolcificanti naturali

Perchè dovremmo cercare delle alternative allo zucchero? Perchè è utile conoscere quali siano i migliori dolcificanti naturali in commercio per sostituirlo in cucina? Ebbene ormai lo sanno tutti che fondamentalmente lo zucchero bianco è dannoso per la salute. Forse non così “letale” come si legge troppo spesso in giro, o come alcuni vorrebbero farci credere, ma sicuramente sostituirlo con un dolcificante naturale non fa male, anzi spesso fa bene. Vediamo perchè.

 

  1. Perchè cercare alternative allo zucchero
  2. Perchè lo zucchero è dannoso per la salute
  3. Quali sono i 5 migliori dolcificanti

 

 

Perchè cercare alternative allo zucchero

Quando parliamo di zucchero bianco, e parliamo di saccarosio, ed in particolare di quello raffinato che utilizziamo da sempre. Come ormai abbiamo imparato a capire, quando si parla di alimenti raffinati, ci sono sempre di mezzo processi industriali che restituiscono un prodotto finito molto diverso dalla materia prima. E non solo. Questi processi di raffinazione hanno sempre molto poco di naturale e troppo di artificiale. Già questo motivo ci sembra sufficiente per cercare un’alternativa allo zucchero, ed iniziare ad utilizzare quelli che secondo le nostre esigenze ed utilizzi potrebbero essere i migliori dolcificanti naturali. Altro motivo, da non sottovalutare è la quantità di saccarosio che assimiliamo durante la giornata, che è di solito ben oltre la quantità giornaliera consigliata.

Se pensate di consumare zucchero solo al mattino nel caffè, beh vi sbagliate di grosso. Lo zucchero è praticamente dappertutto, perchè viene utilizzato come conservante, (ad esempio per le marmellate), oppure come correttore di acidità nei sughi, oppure ancora per aiutare la lievitazione di pane e pizza. Sono tutte cose che ogni giorno mangiamo, assimilando zucchero senza rendercene conto. E se poi avete la bruttissima abitudine di bere coca cola, allora sappiate che una sola lattina contiene ben 40 grammi di zucchero. Ma attenzione, se optate per una bottiglia di thè freddo, pensando di limitarne il quantitativo, sappiate che vi sbagliate perchè in una bottiglia da mezzo litro ci sono ben 35 grammi di zucchero!

 

 

 

 

Perchè lo zucchero è dannoso per la salute

Ma come dannoso? quindi noi che lo abbiamo sempre mangiato, abbiamo sempre sbagliato? E le nostre mamme? Le nostre nonne? Hanno sempre sbagliato? Non smetteremo mai di dirlo, lo zucchero bianco in sè non è una sostanza dannosa, ma ne consumiamo troppo, e questo provoca effettivamente molti danni al nostro organismo. Solo per citarne alcuni, senza voler fare del terrorismo, ad esempio è ormai noto che aumenta il livello di acidità del nostro corpo, che reagisce attingendo dalle scorte di carbonato di calcio delle ossa, per ristabilire il normale equilibrio. Questo ovviamente a lungo andare, come è stato dimostrato da vari studi, che porta all’osteoporosi, dovuta appunto ad una carenza di questa sostanza nei tessuti ossei.

Pochi forse sanno che lo zucchero causa dipendenza vera e propria, e pertanto una carenza provoca stati di ansia e depressivi. Cosa che invece tutti sanno, è che lo zucchero provoca aumento dei livelli di glucosio nel sangue, ed è quindi la causa primaria di diabete. Altri danni accertati dell’uso, ma soprattutto dell’abuso, di zucchero sono: peggioramento dell’asma (per chi ne soffre), intossicazione epatica, sensibile abbassamento di difese immunitarie del nostro organismo. Sembrerebbe inoltre purtroppo anche causa di alcuni tipi di tumore. E secondo noi sono tutti ottimi motivi per cercare tra i migliori dolcificanti naturali, quello da utilizzare come alternativa allo zucchero.

 

 

 

I 5 migliori dolcificanti naturali

Di dolcificanti naturali ne esistono davvero tanti, alcuni vanno bene per tutti, altri, come ad esempio il miele, non sono indicati per chi segue una dieta vegana. Vi elenchiamo quelli che secondo noi sono i 5 migliori dolcificanti naturali che vanno bene per tutti, vegani e non.

Melassa nera

Possiamo considerarlo il miele per i vegani, per via della consistenza molto simile. In realtà si tratta del risultato della lavorazione (senza raffinazione) della canna da zucchero. Con l’utilizzo del calore la melassa nera viene estratta dalla canna da zucchero. E’ un dolcificante naturale ricco sì di saccarosio, ma che contiene una fonte non indifferente di principi nutritivi benefici come enzimi, minerali, vitamine ed amminoacidi. Tra le vitamine abbiamo quelle del gruppo B e nello specifico vitamina B1, B2 e B3 o PP, tute molto importanti per il sistema immunitario.

Tra i sali minerali abbiamo abbondanza di potassio, magnesio, calcio, ferro e fosforo. Grazie a queste sostanze, e all’assenza di sostanze artificiali dovute alla raffinazione, invece che di danni possiamo elencare una serie di benefici per l’organismo soprattutto in termini di miglioramento della salute delle ossa, capelli, pelle, sistema nervoso ed immunitario. Non sarebbe esagerato considerarlo il migliore tra i migliori dolcificanti naturali.

Succo d’agave

E’ un dolcificante naturale che si ottiene dalla pianta omonima, ed è composto principalmente di fruttosio e glucosio. A fronte di un potere dolcificante maggiore, vanta però un picco glicemico inferiore di circa 3 volte rispetto allo zucchero bianco. L’apporto calorico invece è di molto inferiore. Queste due caratteristiche rendono quindi il succo d’agave idoneo e consigliato sia in casi di diabete, che in caso di diete ipocaloriche.  In commercio ne esistono di 3 diverse qualità. La qualità più chiara è ideale per dolcificare, in quanto il sapore delicato non altera il gusto. Poi esiste la varietà ambrata, dal colore quindi leggermente più scuro e dal sapore più deciso. Infine esiste anche la varietà scura, con un sapore molto deciso, tanto da essere indicata anche come accostamento nei piatti salati.

Xilitolo

Ma come, la sostanza che mettono nei chewing gum per combattere la carie è in realtà zucchero? Ebbene si, anche se chiamarlo zucchero non è corretto. Lo xilitolo è un dolcificante naturale che si estrae da diverse verdure e frutti come ad esempio avena, funghi, bacche. Ha un potere dolcificante superiore allo zucchero bianco, ma un apporto calorico inferiore del 33%. Questo rende lo xilitolo ideale per chi soffre di diabete, anche perchè non altera il livello glicemico e quindi non attiva la produzione di insulina. Inoltre, come accennato aiuta a contrastare l’insorgenza della carie ed a rimineralizzare i denti. Questo perchè non è composto dagli stessi zuccheri che i batteri del cavo orale utilizzano per proliferare.

Stevia

E’ un dolcificante naturale, che viene estratto dalle foglie della pianta omonima e che si può trovare ormai facilmente in commercio. Ne esistono di tre tipi: in polvere, liquida o essiccata. In base a quale di queste forme si sceglie varia sia il sapore che il potere dolcificante. Si va dalle 15 volte più dolce dello zucchero bianco se parliamo di stevia in polvere, fino alle circa 300 volte più dolce dello zucchero se usiamo l’estratto bianco. Il potere dolcificante è dovuto a due glucosidi presenti in ogni foglia: stevioside e rebaudioside. Grazie all’imponente potere dolcificante risulta una vera manna per chi soffre di diabete.

Ma i suoi effetti benefici non si limitano a questo. Essendo un dolcificante naturale a zero calorie, è la candidata perfetta per le diete dimagranti e per chi soffre di obesità. Sempre la mancanza di calorie la rende ottimale anche per chi soffre di ipertensione. Molto usato in Giappone dove è considerato uno dei migliori dolcificanti naturali.

Malto d’orzo

Il malto d’orzo viene ottenuto per macerazione dei chicchi di orzo, e quel che ne deriva è uno dei migliori dolcificanti naturali in assoluto. L’apporto calorico è di molto inferiore rispetto a quello dello zucchero bianco. Anche il potere dolcificante non è molto intenso, e questo rende il malto d’orzo un dolcificante naturale delicato. Quello che invece è imponente nel malto d’orzo è la quantità di benefici per l’organismo che è in grado di apportare. Il malto d’orzo contiene infatti quasi tute le vitamine del gruppo B (sono presenti B1, B2, B3, B5 e B6) ed una serie incredibile di sali minerali quali: calcio, ferro, fosforo, potassio, magnesio, rame e selenio. Ne consegue che si è rivelato efficace come depurante del fegato, come aiuto valido per la cistite e come antitumorale. Infine risulta essere un valido aiuto per la salute dei polmoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi